Premio Letterario Nazionale “Carlo Piaggia”
via Stipeti, Casella Postale 25
55060 Guamo,
Capannori (LU)
CF 01708930464

Il Premio letterario, nella sua terza edizione, vuole caratterizzarsi, ancora di più rispetto alle precedenti, per la sua valenza sociale, ed essere strumento di incontro e di dialogo con l’Altro, portatore di differenti sensibilità e identità culturali.
Il concorso, articolato in tre sezioni – Poesia inedita, Narrativa inedita e Narrativa edita negli ultimi due anni – offre, oltre ad un premio in denaro per tutti i vincitori, la pubblicazione dell’opera vincitrice della sezione di narrativa inedita, dedicata ai giovani scrittori.
Il bando ha come tema il viaggio, inteso sia come conoscenza di realtà esterne (luoghi, culture, religioni…), sia come percorso interiore di conoscenza di sé, e occasione di incontro e confronto con l’Altro.
In questi tre anni di vita del premio sono sorte tante belle collaborazioni con enti e associazioni del territorio lucchese e capannorese.

Dal 2016 al 2019 abbiamo invitato per la presentazione delle loro opere ben dieci autori provenienti da tutta Italia vincitori delle sezioni del premio. Questa è stata anche l’occasione per far conoscere al nostro territorio il loro mondo e la loro storia, ma anche per far loro apprezzare le nostre caratteristiche culturali, artistiche e enogastronomiche.

Grazie alle varie presentazioni è nata una forte sinergia con il Liceo Classico “Machiavelli” di Lucca e con la BiblioCoop di S. Anna. Con quest’ultima si è iniziato un rapporto di stretta collaborazione che vedrà il Premio protagonista degli eventi del Festival BiblioCoop di ottobre. Inoltre il circolo di Lettura Bibliocoop di S. Anna farà parte della giuria popolare della terza edizione del Premio.

Anche con l’evento “Lucca Città di Carta” che si terrà nell’aprile 2020 al Real Collegio di Lucca il premio sarà partner attivo nella gestione di uno stend e nell’organizzazione dell’incontro.

In collaborazione con il Liceo Scientifico “E. Majorana” di Capannori è nato un corso di scrittura creativa tenuto dallo Scrittore Fabrizio Silei e che ha visto ben quindici studenti cimentarsi nell’arte narrativa con dei risultati più che soddisfacenti.

È nata un’amicizia con la Compagnia Teatrale Papalagi, nata in seno al Centro di Salute Mentale di Fornaci di Barga e formata da utenti e operatori del centro, operatori teatrali e gente comune. Abbiamo scoperto con loro un altro modo di fare cultura e narrazione per cui è nata l’esigenza di conoscere meglio questa realtà. Nel giugno del 2018 abbiamo ospitato lo spettacolo Forte come un giunco che ha portato in scena alcuni racconti di violenza e ordinaria impunità, creando un mosaico di testi, articoli e scene tratte da fonti diverse.

Nell’autunno 2019 nascerà presso il Liceo Scientifico “E. Majorana” di Capannori la “Casa della memoria e della legalità democratica” che vuol essere la realizzazione di un desiderio che, da tempo e in forme diverse, sostiene l’attività di molte persone: costituire un gruppo permanente che sappia collegare la scuola con la realtà circostante e rendere stabile l’esercizio della memoria, come lavoro di riscoperta della propria storia personale, familiare e collettiva come memoria del territorio. In questo ambito il nostro premio si farà promotore insieme ad alcuni insegnanti della LUA (Libera Università dell’Autobiografia) di Anghiari di un percorso formativo e di accompagnamento degli studenti per l’espressione di forme narrative e autobiografiche scaturite dall’ascolto del territorio.